skip to Main Content

Matrimonio country-chic

Sara e Christian si sono sposati il 5 settembre a Rigoli, nella campagna di Pisa.
Con questa famiglia, i futuri sposi e i due figli Alice (3 anni) e Samuele (1 anno), avevo già lavorato lo scorso giugno per il servizio prematrimoniale scattato in riva al mare.
È stata un’idea divertente, oltre che un’utile occasione per conoscere meglio la coppia e TENTARE di prendere confidenza con i piccoli di casa.

Dei servizi matrimoniali di quest’anno, quello per Sara e Christian lo ricordo come uno di quelli in cui le sorprese non sono mancate.
Davvero, non c’è stato spazio per la noia.

Il programma era ricco, anche grazie alla regia della wedding planner Caterina, ma una serie di piccoli imprevisti ha aggiunto pepe alla giornata.
Il primo cambio di programma si è annunciato a tre giorni dalle nozze con l’allerta meteo: allerta meteo e piogge torrenziali previste su tutta la Toscana per il fine settimana.
Costretti a modificare la location del ricevimento, che si sarebbe dovuto svolgere all’aperto nella villa di famiglia, gli sposi stupiscono tutti con un perfetto piano B e il banchetto per circa 300 invitati viene spostato in quattro e quattr’otto nelle super-serre in campagna di famiglia.
Una location originale e di grande fascino.
La mattina del matrimonio il mio piano di lavoro è rigoroso, prima dallo sposo per la preparazione, poi dalla sposa e infine in chiesa.
Raggiunto Christian e fatti alcuni scatti sono pronto a partire per casa di Sara, ma poiché gli amici e i parenti dello sposo non sono ancora arrivati prometto di ripassare prima di andare in chiesa per la foto di gruppo.

Scappo dalla sposa e ad accogliermi trovo la piccola Alice, vivace, emozionata e bisognosa di attenzioni.
Non le sto particolarmente simpatico ma c’è bisogno di qualcuno per distrarla e mi ci metto d’impegno. Impossibile non fotografarla mentre ruba i pennelli della truccatrice, si impossessa del bouquet, si ammira con il vestitino da principessa e cerca in ogni modo di prolungare questo momento speciale insieme alla mamma.
Intanto però l’orologio corre, si è fatto tardi, veramente molto tardi.
Sfreccio da Christian, schiero amici e parenti fuori casa per qualche scatto al volo e mi ri-tuffo in auto alla volta della chiesa.
Siamo tremendamente in ritardo sulla tabella di marcia.
La sposa sta aspettando seduta in macchina davanti a casa, e io sto ancora fotografando la famiglia di Christian!!!

La Pieve di San Marco a Rigoli ci attende per la cerimonia, gli sposi sono bellissimi gli invitati emozionati, Samuele e Alice ogni tanto scappano alla sorveglianza delle tate e irrompono davanti all’altare, protagonisti anche loro di questo importante momento.

Usciti dalla chiesa piovono riso e applausi, ma nessuna traccia del tanto temuto temporale. Anzi, la giornata è calda, troppo calda…
Un bel problema per la wedding planner. Nelle serre si rischia la sauna e bisogna raffreddarle. Si combatte di nuovo contro il tempo, prima dovevamo correre, ora serve temporeggiare.
Improvvisiamo una serie di foto di gruppo davanti alla chiesa con gli invitati, gli amici e i parenti.
Alice mi guarda incuriosita, si avvicina, mi si arrampica addosso e finalmente decide che siamo amici.
Sceglie di coronare la nostra amicizia in modo strano, lasciandomi un ricordo umido sulla camicia (pipì!!). Io finisco il lavoro, la camicia asciuga in fretta e Alice scappa via.

Mentre le serre si rinfrescano parto con gli sposi alla volta di Vorno (Lucca).
Ci attende un’ora di strada per raggiungere la vigna di un amico, in cui Christian e Sara vogliono farsi ritrarre.
La location merita, e ad esclusione degli orari completamente stravolti, nessun nuovo imprevisto ci impedisce di godere dell’ispirazione del luogo alla luce del tramonto.
Torniamo a Pisa che fuori è già buio e raggiungo con Alberto (il video-operatore) e Loredana che nel frattempo ha documentato dettagliatamente i bellissimi allestimenti di ispirazione parigina.

Gli sposi brindano, accolgono, girano fra i tavoli, cantano e hanno ancora la forza per coccolare Alice e Samuele prima di aprire le danze sfrenate con cui si concluderà la serata a tarda ora.
A pensarci bene credo che sia proprio il fatto di essere genitori che ti prepara ad affrontare imprevisti con la calma serafica dei monaci tibetani e cambi di programma con il sorriso sulle labbra, in ogni situazione, anche nel giorno più importante della tua vita.

Oppure sono proprio Sara e Christian ad essere speciali, in ogni caso i miei due sposi se la sono cavata benissimo, il matrimonio in serra è stato un successone e alla fine io e Alice siamo diventati amici… o almeno credo?!

fotografo vicenza

1 Step 1
Vuoi un preventivo personalizzato? contattaci!
Cosa ti interessa?
Privacy Policy
keyboard_arrow_leftPrevious
Nextkeyboard_arrow_right
FormCraft - WordPress form builder
Back To Top